docomomo Italia

Chi siamo

Docomomo Italia

nasce nel 1990 come uno dei primi gruppi nazionali di Docomomo International e si costituisce formalmente come associazione culturale nell’ottobre 1995 a Roma.

Pur nella sua autonomia, Docomomo Italia ha come diretto referente a livello internazionale Docomomo International (International working party for DOcumentation and COnservation of buildings, sites and neighbourhoods of the MOdern MOvement).

L’associazione ha come obiettivo la documentazione, la conservazione e la valorizzazione degli edifici e dei complessi urbani del Novecento. Sue Finalità principali sono la conoscenza e la documentazione del patrimonio architettonico moderno, la sua salvaguardia e lo studio di metodologie e criteri di intervento rispondenti al suo valore testimoniale. Ha come interlocutori studiosi, dipartimenti universitari, enti locali e industrie impegnate nel campo del restauro, nonché il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Docomomo Italia opera come vera e propria agenzia fornendo risposte ai molteplici problemi connessi alla conoscenza e alla salvaguardia dell’ampio e non ancora sufficientemente riconosciuto patrimonio architettonico del ‘900. A partire dal 2002 sono state istituite una serie di sezioni regionali in Campania, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Puglia-Basilicata, Sardegna, mentre gruppi di lavoro sono attivi in Lazio, Liguria, Lombardia. Attualmente l’Associazione conta circa un centinaio tra soci individuali e collettivi, oltre i soci sostenitori tra gli ordini professionali.

Statuto (PDF)

Consiglio direttivo Docomomo Italia 2018-2021

ugo-carughi
Ugo Carughi, presidente
Già direttore della Soprintendenza BAP di Napoli e soprintendente reggente. Membro del: Comitato Tecnico per il Piano nazionale architettura del ‘900 (MiBAC 2001-13); Consiglio della Fondazione Annali Architettura e Città (2006-14); Consiglio Direttivo ANIAI Campania; Comitato Scientifico Dimore Storiche Campania. Ha ricoperto il ruolo di esperto della Commissione Europea per il programma Horizon 2020 (2014) e di docente presso le Università degli Studi: di Napoli Federico II, della Campania L. Vanvitelli, della Basilicata e di Suor Orsola Benincasa. È autore di numerose pubblicazioni e, di recente, ha curato il volume: Time Frames. Conservation Policies for Twentieth-Century Architectural Heritage (con M. Visone).
massimo-visone
Massimo Visone, segretario
Architetto, ricercatore a tempo determinato (lett. b) presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II e membro del Centro Interdipartimentale di Ricerca sull'Iconografia della Città Europea, abilitato al ruolo di professore di II Fascia in Storia dell’Architettura. Organizza e cura mostre, è membro di: comitati scientifici, redazione di riviste scientifiche e in classe A (Confronti e Quintana) e collane editoriali, ha partecipato a gruppi di ricerca nazionali e internazionali. Ha pubblicato contributi scientifici sul giardino e sul paesaggio, sull’iconografia urbana, sulla storia e la storiografia dell’architettura, recente è la cura del volume: Time Frames. Conservation Policies for Twentieth-Century Architectural Heritage (con U. Carughi).
emma-tagliacollo
Emma Tagliacollo, tesoriera
Ricercatrice indipendente sui temi del Moderno, è autrice di contributi sulle trasformazioni urbane e la valorizzazione dei beni culturali. Dottore di ricerca in Composizione architettonica e Teorie dell’architettura, ha conseguito la Specializzazione in Restauro dei Monumenti architettonici alla Sapienza di Roma, dove ha insegnato Restauro e Progettazione architettonica. È stata ricercatrice presso il CNR-Sapienza e il WHITRAP UNESCO (Cina) sui temi della valorizzazione dei centri storici minori e del paesaggio storico urbano. Cura mostre in Italia e all'estero progettando e gestendo attività nell'ambito del cultural heritage. Tra le sue pubblicazioni: La progettazione dell'Eur. Formazione e trasformazione urbana dalle origini a oggi.
paola-ascione
Paola Ascione
Architetto, professore associato in Tecnologia dell’Architettura presso l’Università di Napoli Federico II, attualmente titolare del Laboratorio di Progettazione dei Sistemi ambientali e del corso di Progettazione Esecutiva. Membro del consiglio scientifico del Master Architettura e Progetto per le Aree interne e del Centro Interdipartimentale BAP. Svolge attività di ricerca per il settore Design e Progettazione Tecnologica e Ambientale dell'Architettura presso il Dipartimento di Architettura UniNa. Ha pubblicato numerosi contributi scientifici dedicati alle problematiche di riqualificazione dell’architettura moderna e contemporanea, tra cui il recente: Conoscenza e Progetto nei Quartieri d’Autore. Tecnologia e Ambiente negli interventi di Luigi Cosenza. Ed. CLEAN Napoli, 2018.
 
caterina-franchini
Caterina Franchini
Svolge attività di ricerca -dal 2011 Ass. Ric., Rtda- in Storia dell’architettura, della costruzione e del design in età contemporanea al Politecnico di Torino dove, dal 2002, è impegnata nell’attività didattica anche come docente titolare. È dottore di ricerca in Storia e Critica dei Beni Architettonici e Ambientali, specialista in Conservation of Historic Towns and Buildings (RLICC-KUL) sui temi del Moderno, e abilitata al ruolo di professore di II Fascia (08/C1). Partecipa assiduamente a convegni scientifici e cura mostre in Italia e all’estero. Ha contribuito a progetti di ricerca di interesse nazionale ed è stata coordinatrice internazionale (2014-18) del progetto europeo MoMoWo-Women’s creativity since the Modern Movement, capofilato da PoliTo (E. Garda). È advisor editor for Western Europe della Global Encyclopaedia on Women in Architecture e autrice di oltre 140 contributi, tra cui la recente monografia: MoMoWo: An European Cultural Heritage.
renato-morganti
Renato Morganti
Ingegnere, Ordinario di Architettura Tecnica, Presidente del Corso di Studi in Ingegneria Edile-Architettura dell’Università degli Studi dell’Aquila, membro del CdA , Responsabile Scientifico del Premio Luigi Zordan e Coordinatore del dottorato ICEAA dal 2013 al 2019. Fa parte del comitato scientifico di Recuperare l’edilizia (2004-2009), L’Industria delle costruzioni (2009-), AAA (2012-), VITRUVIO - International Journal of Architectural Technology and Sustainability (2015), Costruzioni Metalliche (2020) e delle seguenti collane editoriali: Culture costruttive (Edicom Edizioni), Temi di architettura (Edilstampa) e Architecture, Design and Technologies (Aracne editrice). Dal 2006 coordina a L’Aquila ricerche sulla cultura della costruzione metallica e il recupero del costruito. È autore di monografie, saggi e articoli e le sue opere, più volte premiate, sono state pubblicate su riviste, monografie e rassegne di architettura in Italia e all’estero.
mauro-saito
Mauro Sàito
Architetto, membro effettivo dell’INU e del Comitato Scientifico Europan Italia, dal 1984 tiene conferenze in Italia e all’estero. Ha svolto attività di ricerca e didattica presso l’Università degli studi della Basilicata e il Politecnico Bari (1987-2013). Ha vinto concorsi nazionali e internazionali di progettazione, realizzato sistemazioni urbane, nuovi edifici e restauri di monumenti antichi e moderni (tra cui la Chiesa de La Martella a Matera e il Palazzo del Mezzogiorno a Bari). Di recente ha redatto i Piani urbanistici di Bisceglie e Bari. Le sue opere sono state esposte in mostre internazionali tra cui la Biennale Venezia 1996. Fra i riconoscimenti ha ricevuto il Premio Urbanistica nel 2016. Ha coordinato la schedatura del patrimonio di architettura Moderna PUG Bari e, dal 2015, è coordinatore per la Puglia di DoCoMoMo. Tra le sue numerose pubblicazioni è il volume: La chiesa di Quaroni a La Martella - restauro di un'architettura contemporanea.
Deleghe

Andrea Canziani – Caterina Franchini – Mauro Sàito_rappresentanti Docomomo Italia nelle commissioni e nei comitati internazionali
Alessandra Marin – Michela Maguolo_Docomomo Italia Register
Antonello Pagliuca_tecniche costruttive del Moderno
Francesca Rosa_social media

hanno fatto parte dei precedenti Consigli:

Pier Giovanni Bardelli
Andrea Canziani_segretario
Ugo Carughi_presidente
Alessandra Marin_segretaria
Maristella Casciato_segretaria
Cristiana Chiorino
Luciano Cupelloni
Cristiana Marcosano Dell’Erba
Maria Teresa Feraboli_tesoriera
Caterina Franchini
Enrico Giacopelli
Margherita Guccione
Renato Morganti
Giorgio Muratore
Stefano F. Musso
Emanuele Piccardo
Sergio Poretti_presidente
Maria Margarita Segarra Lagunes_tesoriera
Giuseppe Strappa
Alessandra Vittorini
Rosalia Vittorini_presidente


Sezioni Locali

In corso di aggiornamento

Sezione Basilicata e Puglia – ETS
Mauro Sàito_presidente

Piemonte
Emilia Garda
Liguria
Andrea Canziani
Friuli Venezia Giulia
Sergio Pratali Maffei
Veneto
Alessandra Marin
Lazio
Rosalia Vittorini
Abruzzo e Molise
Renato Morganti
Campania
Paola Ascione
Sardegna
Paolo Sanjust

Regolamento Sezioni Locali (PDF)


Docomomo Italia giornale

archivio

direttore editoriale
Maristella Casciato
caporedattore
Cristiana Marcosano Dell’Erba
redazione
Luciano Cupelloni (I materiali del moderno)
Francesca Rosa
Marina Sommella Grossi
Elena Tinacci
Rosalia Vittorini
grafica
Marco Biuzzi
direttore responsabile
Maristella Casciato

Contatti

Docomomo Italia onlus
Associazione italiana per la documentazione e la conservazione degli edifici e dei complessi urbani moderni

sede
c/o Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica
Università degli Studi di Roma Tor Vergata
via del Politecnico 1 – 00133 Roma
CF 97121160580

e-mail
segreteria@docomomoitalia.it
amministrazione@docomomoitalia.it

facebook: DOCOMOMOItalia
twitter: Docomomo_ITA
instagram: @docomomoitalia

Partnership

Università, Enti pubblici e privati, Associazioni, Riviste che collaborano con Docomomo Italia onlus

Leggi

Crediti sito

webmaster
Renato Piccirillo

realizzazione
ermes multimedia – digital design per la cultura

privacy
Leggi l’informativa